Attività Sportiva

Pur essendo lo sforzo fisico uno dei principali fattori scatenanti le crisi respiratorie, l'asma non dovrebbe precludere in linea di principio alcuna attività sportiva; se così fosse andrebbe rapidamente modificata la terapia di fondo. Anzi, l'attività sportiva dovrebbe far parte del programma terapeutico delle persone asmatiche, in particolare di coloro i quali manifestano i sintomi durante lo sforzo (asma da sforzo). È difatti dimostrato che un allenamento costante aiuti a potenziare la muscolatura, ivi inclusa quella respiratoria, favorendo in questo modo la funzione polmonare. Oltre a ciò, si riduce la quantità di ventilazione necessaria all'attività fisica, andando quindi a ridurre la “sollecitazione” dell'apparato respiratorio. Che l'asma sia compatibile con qualsiasi attività fisica è testimoniato dai molti atleti asmatici che hanno raggiunto anche importanti successi sportivi nella loro carriera.

Le attività fisiche che più inducono le crisi asmatiche nei soggetti suscettibili sono quelle impegnative, come la corsa. Le crisi asmatiche durante un'attività sportiva si presentano durante o più frequentemente poco dopo la fine dell'attività (10-15 minuti), quando si abbassa il tono adrenergico. Tali crisi in genere si risolvono spontaneamente o dopo l'inalazione di broncodilatatori.

È stata talvolta richiamata l'importanza di una buona fase di preriscaldamento, prima di iniziare l'attività sportiva vera e propria. Tale fase di riscaldamento dovrebbe occupare circa 5-10 minuti e dovrebbe essere seguita da esercizi di stretching e da un breve periodo di defaticamento. Alcuni medici consigliano di inalare una o più dosi di broncodilatatore prima dell'inizio dell'attività sportiva, per scongiurare la manifestazione dei sintomi d'asma durante o dopo l'esercizio.

Riassumendo, per prevenire la comparsa di crisi d'asma indotte dall'esercizio fisico si dovrebbero adottare i seguenti accorgimenti:

  • Seguire scrupolosamente le indicazioni del medico e in particolare la terapia prescritta (questo quasi sempre permette di eseguire l'attività fisica senza incontrare problemi).
  • Portare sempre con sé il broncodilatatore da utilizzare al bisogno.
  • Inalare eventualmente una o più dosi di broncodilatatore prima dell'esercizio fisico.
  • Eseguire una buona fase di riscaldamento preliminare.
  • Durante l'esercizio fisico, fare caso alla comparsa dei sintomi.
  • Al termine dell'attività, eseguire una fase di defaticamento.
  • In caso di crisi asmatiche durante l'attività fisica, è bene tornare a esercitarsi solo dopo la totale scomparsa dei sintomi.

Ultimo aggiornamento: luglio 2016

Riferimenti in letteratura

  1. National Heart, Lung and Blood Institute. National Asthma Education and Preven-tion Program (NAEPP).
  2. Expert Panel Report (EPR) 3. Guidelines for the diagnosis and management of asthma. Full Report 2007.
Professionisti salute